Un murale al giorno (toglie la malinconia di torno) /288

Quarto e penultimo appuntamento con la collettiva mondiale di artisti finlandesi, messicani/canadesi, spagnoli/francesi ed italiani che hanno invaso i vicoli di Trastevere, forse il più particolare dei Rioni un cui è divisa la parte di Roma racchiusa fra le mura Aureliane. Avevamo chiuso l’articolo di ieri con i pezzi esposti in via della Lungaretta, nel tratto compreso fra piazza S.Apollonia e piazza S.Maria in trastevere. Oggi attraversiamo rapidamente la piazza piu importante e bella del Rione ed imbocchiamo via della Paglia. Lì incontriamo i nuovi pezzi. Accanto al contributo di Mr. Minimal per la campagna di sensibilizzazione “Io non mi lascio fragare” (vedasi murale al giorno 246 del 12 febbraio scorso) troviamo i nuovi pezzi, uno di Mr. Minimal e uno di K2m.

288a

288b

incontro ravvicinato

______________________________________________

Poco più in là. una splendida porta d’epoca che qui si intavvede a sinistra, fa da cornice naturale all’elegantissimo pezzo di Kortenius

288c

______________________________________

Tre metri più in la, questa esposizione di via della Paglia si chiude con un pezzo di Cara Carmina. Lei è una artista di origini messicane trapiantata da ormai molti anni a Montreal in Canada. Data una sbirciata al suo sito, abbiamo scoperto che ha una formazione mondiale; i suoi studi artistici iniziano a Città del Messico, poi si trasferisce a Firenze dove affina gli studi alla scuola di Alta Formazione nei Beni Culturali di Palazzo Spinelli per concludere il suo iter formativo alla New School for Design di New York. Il suo lavoro artistico è pura sperimentazione, utilizza tecniche particolari e qualsiasi mezzo: ad esempio la macchina da cucire usata come pennello ed il filo come colore; ed ecco che realizza pezzi unici di oggetti di arredamento (cuscini, poster, diorami) o articoli di abbigliamento per bambini (calze, vestitini) dove ritroviamo quei ritratti femminili dagli occhi inconfondibili, che fanno pensare ad quel bellissimo giocattolo che noi, di una certa età, avevamo da bambini: il caleidoscopio.

Il tratto pittorico di Cara Carmina è al contempo stravagante e molto semplice e forse per questo i suoi poster esposti nei vicoli di Trastevere attirano come una calamita l’attenzione del viandante che spesso abbiamo visto soffermarsi per coglierne l’immagine con il proprio telefonino.


288d

_____________________________________

Torniamo ora sui nostri passi; rientriamo in piazza S.Maria in Trastevere, la attraversiamo verso ovest ed andiamo a piazza S.Calisto; lì c’è un’altra esposizione; gustiamocela insieme!

288e

Cara Carmina

288f     288g

un po’ d’ambiente

288h

K2m

288i

K2m e Kortenius

288l

Cara Carmina e Mr.Minimal

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...