Pierpaolo Pasolini

Un murale al giorno (toglie la malinconia di torno) /184

Abbiamo aspettato due giorni nella vana attesa di conoscere l’identità dell’artista che ha fatto esplodere a ciel sereno un boato senza pari. Si parla della nuova Pietà, quella del XXI secolo; un Pasolini vivo, in tutti i sensi, che regge pietosamente il corpo di un Pasolini ucciso dall’ignoranza, se non dal potere. Vivo come è vivo e lo resterà per sempre nella cultura italiana e non solo.

Abbiamo infatti scovato in via Giovanni Borgi, ai Catinari nel Rione S.Eustachio ed in immediata successione in via di Porta Portese al Rione Trastevere la stessa opera realizzata in due copie.

Questa sera abbiamo rotto ogni indugio e ci apprestiamo a farvi conoscere questa opera che per ora attribuiamo ad anonimo; che al di là di ogni giudizio tecnico, dal punto di vista estetico è un vero capolavoro, l’espressività e la sofferenza emanata del volto di Pasolini non hanno pari.

via Giovanni Borgi

184a

l’opera

184b

l’ambiente

184c     184d

due particolari

184g

184f     184e

i visitatori

via di Porta Portese

184h

l’opera

184i

piano americano

184l     184m

184n     184q

 184p     184o

184r

i visitatori

Un murale al giorno (toglie la malinconia di torno) /161

Questa sera vi presentiamo due opere realizzate dallo street artist Aloha Oe. Questo artista eclettico si è cimentato nel rappresentare a modo suo la personalità di un mostro sacro della cultura italiana del ventesimo secolo, a nostro parere il più grande: Pier Paolo Pasolini. Lo ha fornito di un look fenomenale per ricordare a tutti che la la di lui vita “è stata il simbolo di un mondo oggi scomparso, un mondo fatto di desideri puri ed impuri, di necessità primarie, di desiderio fisico disperato e bruciante, d’ingordigia d’amore, di purezza, di occhi, volti, sorrisi, ancora non toccati dallo spietato cinismo del mondo moderno”*.

Siamo in via Casilina vecchia, nel tratto sinuoso che scavalca il nodo ferroviario (nel gergo chiamato il triangolo delle Bermude) forse più strategico d’Italia comprendente le tre grandi stazioni periferiche di Roma (Tuscolana, Casilina e Tiburtina).

161a

l’opera

161b     161c

un primo piano ed un visione d’ambiente

Poco lontano, in via del Mandrione, proprio sotto la via Casilina, la seconda opera, strettamente legata alla prima. Entrambe le opere sono costituite da dipinti su poster di carta finissima presupposti questi che concedono una vita effimera alle opere di street art soggette all’azione combinata dei collezionisti fraudolenti ed i rigori del clima.

161d

la seconda opera di Aloha

161e

primo piano

* da presentazione di “Siamo tutti in pericolo” (di Daniele Salvo).

Un murale al giorno (toglie la malinconia di torno) /160

Quello che vedete qui sotto non è parte di un gruppo marmoreo; si tratta di un particolare del grande murale che l’artista  Nicola Verlato sta realizzando in via Galeazzo Alessi a Torpignattara, media periferia romana sulla via Casilina, ad est della città. Quelle che vedete non sono ombre prodotte dalla tridimensionalità che il soggetto sembra avere ma che in realtà non ha, bensì sono state realizzate dalla sapiente mano dell’artista, un Merisi del terzo millennio, grande realizzatore di tele, prestato per l’occasione alla street art.

160a

Nicola Verlato, cinquantenne veronese ha sentito fin da piccolo l’istinto del pittore, da giovanissimo allievo di un monaco che lo ha guidato nel mondo della pittura classica ha completato la sua formazione studiando architettura; studia poi gli strumenti musicali, da quelli classici, pianoforte, liuti, chitarra per finire con il basso ed il sintetizzatore. Questo murale in corso di realizzazione sulla parete cieca di un palazzo avrà delle dimensioni ragguardevoli, tre piani di altezza per un appartamento di base, rappresenterà un’allegoria della morte e della vita di Pierpaolo Pasolini.

160b

Nicola Verlato intento nella realizzazione del suo murale

Per ora accontentiamoci di alcuni particolari dell’opera che, man mano che prenderà forma, vi presenteremo e vi descriveremo.

160d    160e

160c