180 Crew

Un murale al giorno (toglie la malinconia di torno) /167

Oggi, di passaggio all'”Altra Economia” dove la buona stagione ha portato una marea di gente, abbiamo sbirciato alla porta del “CSOA Villaggio Globale”.

Il Villaggio Globale, occupato nel lontano 18 aprile 1990, è nato come centro interculturale all’interno dell’ex-mattatoio di Testaccio. Da sempre il Villaggio Globale ha portato avanti battaglie di interesse sociale, con particolare attenzione verso i temi legati all’immigrazione. Diverse fasi hanno attraversato la sua storia, segnata soprattutto da iniziative musicali e culturali che negli anni hanno visto ruotare attorno alle sue mura migliaia di persone.

Da sempre graffiti e murales hanno decorato il Villaggio Globale, negli ultimi tempi si è voluto dare più attenzione a questo aspetto mediante interventi ragionati e selezionati, al fine di dare spazio a chi nella sua opera sappia dare un messaggio piuttosto che una propria e individuale espressione.

E quelle che presentiamo questa sera sono le ultime opere realizzate all’interno di questo centro di aggregazione sociale e sono state realizzate, nell’ordine da Zed 1, Mister Thoms, Claudia Guiducci e La 180 Crew:

167a

l’opera di Marco Zedone, in arte Zed 1

167b

l’opera di Mister Thoms

167c

l’opera di Claudia Guiducci

167d

La 180 Crew

Ah, dimenticavamo: fuori dalla porta di ingresso del Villaggio Globale, dal lato del Lungotevere Testaccio, ha fatto mostra di sé, se pur per brevissimo tempo, un poster di pregevole fattura, messo in risalto da una luminosa cornice di smalto rosso sangue, che porta la firma “A. Grossi” e che, a nostro parere, merita di essere visto.

167e

Annunci

Il lettering dell’Altra Economia

Nostalgia del Lettering? Ce la facciamo passare subito.

Restiamo nel Rione Testaccio e facciamo un salto all'”Altra Economia”, in quel sito una volta adibito alla macellazione ed alla distribuzione delle carni destinata alla città di Roma. Lì, lungo la recinzione con tavolato che divide la zona di competenza della facoltà di Architettura dell’Università diffusa di “Roma Tre” da quella che è l’area utilizzata per manifestazioni varie che si svolgono principalmente con l’avvento della bella stagione, convergono periodicamente street artist, principalmente del Lettering, che ne cambiano continuamente l’aspetto realizzando le loro variopinte evoluzioni della lettera. Facendovi visita in questi giorni passati, abbiamo trovato il sito completamente rinnovato e lo condividiamo volentieri con i frequentatori del nostro progetto.

DSC_0599

 

DSC_0603

 

DSC_0600 DSC_0607 DSC_0605 DSC_0604 DSC_0602 DSC_0597

 

 

Nel corso della nostra battuta siamo incappati in una ex fontanella ormai in disuso, cui un artista di nostra conoscenza, JBrock, ha  voluto dare nuova vita:

DSC_0594

l’opera

DSC_0596

l’ambiente

 

Un murale al giorno (toglie la malinconia di torno) /82

Oggi 24 ottobre, vi presentiamo un lettering; un’opera lunga oltre venti metri che si staglia sul muro di recinzione di un palazzo stretto fra   l’acquedotto Claudio e il complesso ferroviario della Cintura di Roma. Siamo in via della stazione Tuscolana dove converge su via Casilina Vecchia al quartiere Tuscolano. A realizzare l’opera è stata la 180 Crew.

La 180 ALL STARZ nasce come crew di writers intorno al 1998 a Roma, frutto dell’incontro di alcuni writers provenienti da tre regioni in particolare: Campania, Sicilia e Abruzzo. Col passare degli anni nuovi incontri ed amicizie hanno permesso che la crew diventasse sempre più numerosa, accogliendo componenti anche da Roma, Pesaro e Lecce e coltivando diverse altre attività legate al mondo dell’arte e della comunicazione come l’illustrazione, la pittura, la musica hiphop ed elettronica, il graphic design ed il video.

Buona visione!

_MG_9286-Modifica