Ammar Abo Bakr

Un murale al giorno (toglie la malinconia di torno) /102

Questa sera del 18 novembre lasciamo da parte per un attimo l’Outdoor Festival per celebrare un evento che si è svolto domenica 16 a Metropoliz, in via Prenestina 913, che ospita il MAAM (Museo dell’Altro e dell’Altrove). L’artista egiziano Ammar Abo Bakr, sconosciuto per noi piccoli provinciali, ma famosissimo in patria come il miglior street artist, ha dipinto su un muro del museo un ritratto pieno di fascino della militante dei diritti civili e delle donne egiziane, Sana’a Seif, in carcere preventivo da ormai 5 mesi per il solo motivo di aver protestato contro l’arresto del fratello Alaa Abdel Fattah. La ragazza sta portando avanti da diverso tempo uno sciopero della fame contro gli arresti dei suoi concittadini per reati di opinione. Precisiamo che il completamento dell’opera da parte dell’artista è ancora in corso e che quindi avremo, in un prossimo futuro, la possibilità di vedere l’opera definitiva. Buona visione!

102a

l’opera

102b

particolare dell’opera

Annunci