Gorilla

Un murale al giorno (toglie la malinconia di torno) /247

Il murale al giorno di oggi 26 febbraio , o meglio i murales  del giorno, li siamo andati a scovare al Pigneto, la zona della movida romana, che è parte del più grande quartiere istituzionale Prenestino-Labicano. Questa sera infatti facciamo una rapida carrellata sulla quanto meno tacita collaborazione fra due artisti romani, Standard 574 e Gorilla che hanno di recente esposto loro poster nelle strade del quartiere; ecco il report:

247a

via Ettore Giovenale, in compagnia di un’opera di Exit-Eenter

247b 

particolare dell’opera di Gorilla

247c

via Caltanissetta, in compagnia di un’opera di James Boy

247d

via Campobasso

247f

Gorilla in via del Pigneto

247g

Standard in via del Pigneto

247e

insieme, sempre in via del Pigneto

Annunci

Edificio Fleming /10

Decimo appuntamento con lo spazio espositivo di via Tiburtina. Siamo nella ex fabbrica di medicinali inaugurata nel 1950 da Alexander Fleming, padre della penicillina, che rinunciò ad ogni diritto per far sì che il suo farmaco che avrebbe salvato milioni di vite umane potesse arrivare anche nelle case dei più poveri.

L’artista di oggi è Kocore; di lui e della sua tecnica artistica abbiamo parlato l’11 ottobre scorso quando abbiamo presentato il decimo reportage dalla vecchia cartiera in disuso sulle sponde del fiume Liri.

IMG_1090

l’opera

——————————————————

IMG_1057     IMG_1080

IMG_1082     IMG_1084

Kocore all’opera

IMG_1097

uno scatto ricordo ad opera conclusa

——————————————–

IMG_1129

stencil a quattro mani realizzato da Kocore e Gorilla

Edificio Fleming /9

Sotto l’occhio vigile di una solare mucca realizzata da Pino Volpino,

9.0

il giovane Gorilla scatena la propria vis creativa realizzando ben quattro opere con la tecnica dello stencil. Questa tecnica, se da una parte favorisce una rapida esposizione di un’opera, presuppone, a monte, un duro lavoro di preparazione della (o delle, nel caso di uso di più colori) matrice. Il nostro artista prepara i suoi stencil un maniera veramente artigianale, assemblando più fogli di carta formato A4 che dopo l’uso diventano inservibili; questo fa sì che l’opera realizzata diventi un pezzo unico.

9.1     9.2

Gorilla attacca la prima opera

9.3

originalissimo modo di firmare

9.4

l’opera

9.5

nell’ambiente (sullo sfondo l’opera di X già presentata)

9.6     9.7

Gorilla alle prese con il secondo stencil

9.8

l’opera

     9.10

nuovo stencil

9.11

terza opera

9.12

visione d’insieme

In uno stainzino appartato, dove venivano, e vengono tuttora conservati enormi flaconi contenenti strane pozioni, Gorilla si è ricavato un piccolo angolo per esporre la sua quarta opera; eccola:

9.13

9.14     9.15

visioni d’ambiente

Sulle sponde del Liri /9

Questa sera del 10 ottobre presentiamo il nuovo artista che ha esposto la sua opera alla cartiera abbandonata; si tratta di Gorilla, una matricola della street art, che ha scoperto di recente la sua vocazione artistica. Ma si muove già come un veterano; il suo pallino è realizzare stencil con personaggi famosi, e dell’arte e dell’immaginario comune, mettendogli addosso o in mano un elemento che li renda mortali, proprio come una persona comune, un pennello in mano a Yoda o un  bermuda hawaiano fatto indossare alla statua del David. Crea anche poster dissacratori come quello dove sbeffeggia il pupazzo Mc.Donald nei vicoli della Roma vecchia. Qui nella cartiera abbandonata si cimenta per la prima volta nella realizzazione di un murale ed ecco l’opera da lui realizzata:

IMG_2315

l’opera

Ed ora una serie di scatto che ci presentano l’artista al lavoro:

IMG_2219     IMG_2239

IMG_2240     IMG_2242

IMG_2281     IMG_2282

Qualche particolare per meglio conoscere l’opera:

IMG_2316     IMG_2317

IMG_2318

————————————————————————–

IMG_2218

immagine d’ambiente

IMG_2329

sbirciando da una finestrella

 E per finire un’opera minore di Gorilla realizzata rapidamente in un angolo della cartiera:

IMG_2380_1_2_3_4_tonemapped