Fin DAC

Un murale al giorno (toglie la malinconia di torno) /224

Come gli assidui frequentatori del progetto FotografiaErrante sapranno, l’opera di Fin DAC, dipinta al Quadraro in via degli Ortensi ha vissuto un primo anno di vita travagliato.  Realizzata nella prima metà del mese di settembre 2014 (vedasi Murali al Giorno numero 44 e 47 rispettivamente del 11 e 14 settembre 2014), i primi del mese di Novembre, quindi circa un anno fa, fu oggetto di una vile aggressione da parte di una idiota scheggia vagante che anche in successivi interventi distruttivi di opere d’arte muraria nel quartiere rivelò la sua indole “Salvinista” (c.r.f. deturpazione dell’opera “Esodati” di Maupal in via dei Quintili). Lo scempio dell’opera di Fin DAC è stato a suo tempo documentato con il Murale al Giorno numero 94 del 8 novembre 2014.

Ebbene, finalmente l’artista è tornato ed ha provveduto al restauro dell’opera; eccola in tutta la sua luminosità:

224a

l’opera

224b

visione d’ambiente

Ma le buone notizie non finiscono qui; questa volta Fin DAC non si è limitato a restaurare la sua opera; ha fatto di più, ha realizzato un altro murale, nello stesso fabbricato, nella parete opposta, quella esposta a sud, che affaccia all’interno di un cortiletto di pertinenza dell’abitazione stessa e noi siamo in grado di mostrarvelo:

224c

la nuova opera protetta a vista dal guardiano a quattro zampe

224e     224f

l’opera intravista attraverso la recinzione 

224g

immortalata nel specchio d’ausilio per gli automobilisti

Annunci

Un murale al giorno (toglie la malinconia di torno) /100…… anzi 94

“Un murale al giorno” arriva a quota 100, pardon 94 (oggi abbiamo raggiunto l’obiettivo delle 10.000 visualizzazioni di questo Blog, previsto una settimana fa in coincidenza con l’uscita numero 100), ed in barba al nostro amico che quando accennammo a questo progetto, affermò categorico che nel giro di poco tempo non avremmo avuto più argomenti (murales) da trattare, possiamo dire con sicurezza che ancora ne abbiamo tanta di strada da fare.

94b

 

 

Per festeggiare questo evento, oggi siamo in vena di fare un po’ di polemica; ci rivolgiamo a quel genio purificatore (è ammesso anche il plurale) che, in nome di una presunta purezza anarcoide, nottetempo percorre le vie del Quadraro, storico quartiere di Roma che durante il fascismo faceva paura agli stessi fascisti, e se la prende con i murales ivi realizzati nell’ambito del progetto M.U.Ro (si scrive così!), imbrattandoli con frasi tipo “Brigate zozze”, “noi nativi voi residenti”, o come l’ultima apparsa sull’opera realizzata di recente dallo Street Artist Fin DAC in via del Ortensi che recita così: “W il Quadraro vecchio ecc, ecc”; e poi quel punto di domanda sul volto della ragazza ritratta è  emblematico. Bene, vorrei dire a questo “coglione ignorante” (vale anche il plurale) che si accanisce tanto contro i murales (e questo probabilmente perché lui non è in grado di fare nulla che lontanamente somigli alla cultura) che sarebbe stato molto meglio se avesse sprecato le sue energie per imbrattare quell’automobile messa lì davanti al murale e che impedisce al viandante di godere di una delle bellezze del quartiere.

94

Un murale al giorno (toglie la malinconia di torno) /47

Oggi 14 settembre siamo tornati al Quadraro, storico quartiere di Roma nella media periferia sud/est di Roma, complice una domenica assolata ed una bicicletta che non vedeva l’ora di riprendere a scorrazzare. La macchina parcheggiata non c’era e così sono riuscito a fotografare l’opera di Fin DAC (vedi “Un murale al giorno” n. 44) completata in tutto il suo magnifico splendore.

Ai capelli raccolti della ragazza si sono aggiunte delle ciocche che sembrano voler accarezzare il suo corpo, le labbra sono diventate carnose e sensuali, le ciglia sembrano diventate ali di una farfalla ed  i suoi occhi sono al massimo della loro espressività. Il chiaroscuro del volto ha trasformato quella che sembrava inizialmente una fanciulla orientale in una ragazza dai caratteri europei. Un ninnolo tra i capelli le dà quel pizzico di frivolezza che assolutamente non stona. Buona visione!

 _MG_9918-Modifica

l’opera completata

_MG_9850     _MG_9851

due particolari

Un murale al giorno (toglie la malinconia di torno) /44

In questi giorni l’artista Irlandese di nascita, ed inglese di adozione, Fin DAC ha realizzato un’opera nel quartiere Quadraro di Roma, nell’ambito del progetto M.U.Ro. (Museo Urban di Roma).

Lo abbiamo colto, in via degli Ortensi, mentre stava dando gli ultimi ritocchi  allo sfondo del suo murale, prima che si concentrasse sul volto della modella che aveva fino ad allora solo abbozzato; oggi 11, in verità, ci sono tornato per immortalare l’opera finita ma già ci avevano piazzato davanti una schifosa automobile. Pazienza faremo una spedizione a breve e ve la presenterò in tutto il suo splendore!

2014-09-11a

 

l’opera

2014-09-11b     2014-09-11c

due particolari in progress