Beau Stanton

Viaggio attraverso il Quadraro /4

Bottega d’artista. In via dei Quintili, al numero 119 c’è la bottega di una eclettica artista: Roberta Sanges. Potremmo definirla una arredatrice di interni, ma la sua capacità non si ferma qui; ci sa fare anche con gli esterni, dipinge magnificamente, sa trasmettere le sue conoscenze agli altri e conversare con lei, vi assicuro, è un’esperienza coinvolgente.

_MG_1752

Le sue citazioni sono sempre magistrali. Ella sostiene che un’opera d’arte porta dentro di se l’anima dell’artista e che quindi l’osservatore solo di fronte all’opera e mai davanti ad una sua riproduzione, può provare vere emozioni: “Le dimensioni, le sottili vibrazioni cromatiche impediscono la corretta riproduzione di questa opera attraverso lo strumento fotografico, chi fosse realmente interessato a contemplarla dovrebbe trovare il tempo di visitare il mio studio”.

_MG_1751a

 

 

________________________________________________________________________

 

Beau Stanton è un artista americano di origini californiane. Egli si definisce un pittore muralista ma è capace di creare lavori di dimensioni variabili, da piccole miniature della grandezza di un occhio a immagini di grandi dimensioni che decorano intere facciate di edifici. La sua è una pittura classica intrecciata con modelli di architetture antiche ed ornamenti tipografici; le sue opere vengono aggrappate a superfici di manufatti fatiscenti così che sembrano esse stesse sostenere il tutto e non viceversa.

_MG_9741l’opera di Stanton in via dei Pisoni

________________________________________________________________________

Guardare un’opera di English e andare con la memoria ad Andy Warhol è un tutt’uno, perché anche lui è capace di trasformare personaggi della vita pubblica mondiale in icone pop: famosissima l’immagine dal titolo “Abraham Obama” dove ha fuso le caratteristiche somatiche di Barak Obama e di Abraham Lincoln. English è considerato una delle maggiori figure della Street Art mondiale ed è così famoso che ha partecipato, da cartone, ad un episodio dei “The Simpson” doppiandosi personalmente.

_MG_9743

In questa opera tridimensionale (i due personaggi principali sembra stiano facendosi fotografare di fronte ad un fondale colorato), realizzata in via dei Pisoni nel giro di pochi giorni, vediamo un baby Hulk con il viso più imbronciato del solito, in compagnia dell’immancabile Mikey Mouse con la maschera antigas. Fanno loro da cornice tanti personaggi mutanti. A questa opera è stata dedicata una puntata di Sky Art, andata in onda il 3 dicembre scorso. English è famoso anche per aver elaborato, in maniera dissacrante, più di una versione della Guernica di Picasso.

Annunci